Il Ministro della Cultura in visita a Portus

From left to right - Minister Franceschini, Renato Sebastiani (SSBAR, Inspector Portus), Gabriela Strano (SSBAR, Medio ambiente), Sindaco (Mayor) Fiumicino and Simon Keay
Da sinistra a destra – il Ministro Franceschini, Renato Sebastiani (SSBAR, ispettore Portus), Gabriela Strano (SSBAR, Medio ambiente), Sindaco (sindaco) di Fiumicino e Simon Keay

Gli scavi in corso del Portus Project, intrapresi sotto l’egida della seconda stagione del Campo Scuola a Portus, sono stati oggetto di una recente visita del Ministro italiano della Cultura tenutasi la scorsa settimana.

Mercoledì 2 luglio, Mario Franceschini, accompagnato dal Soprintendente per i Beni Archeologici di Roma, Mariarosaria Barbera, il sindaco di Fiumicino, il duca Ascanio Sforza Cesarini, altri quali un team di fotografi, ha visitato gli scavi all’interno del Palazzo Imperiale e i cantieri navali traianei. Il gruppo è stato in grado di ammirare i marciapiedi in opus settile di V secolo d.C. recentemente  scavati nel palazzo e gli straordinari resti della superficie del pavimento nei cantieri.

La visita è un riconoscimento della crescita del profilo del sito a livello nazionale e internazionale derivante da oltre otto anni di scavi presso il sito intrapresi dal Portus Project, in collaborazione con la Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Roma, la British School at Rome e altri collaboratori. Il ministro ha fatto una dichiarato pubblicamente l’importanza del sito a livello nazionale e la necessità di un piano di coordinamento nazionale per garantire la sua futura gestione e l’accesso del pubblico.

La visita coincide con la straordinaria conclusione della primo ciclo del MOOC sull’archeologia di Portus, che ha attirato circa 8000 studenti da tutto il mondo. Il prossimo ciclo ( le registrazioni sono aperte ora e il corso inizierà  all’inizio del 2015) includerà i risultati di quest’ultima stagione sul campo e darà agli studenti la possibilità di essere nuovamente coinvolti nel Portus Project.