Feedback degli studenti

Abbiamo chiesto agli studenti dal Campo Scuola di Portus nel 2013, tra cui i laureandi in archeologia, i laureandi che hanno partecipato tramite i CIP, gli studenti del master e gli stagisti di darci un feedback. Il seguente è un elenco completo di tutti i commenti anonimi e non che abbiamo ricevuto. Ogni citazione proviene da un partecipante diverso. (Le foto sono immagini di studenti che lavorano durante il campo scuola 2013 – che non riguardano specificamente le quotazioni degli studenti).

“In poche parole, senza dubbio il miglior progetto archeologico che ho frequentato.”

“Portus è un’esperienza di vita. È difficile descrivere l’emozione nel trovare pavimenti a mosaico, monete o addirittura pezzi di ceramica che sono stati tenuti in una mano umana oltre 1600 anni fa. Grande lavoro di squadra e gli italiani erano così divertente e davvero un bel sito da scavare. “

La formazione degli studenti

L’università di Roma3 ha Dato la possibilita Ai Suoi Studenti di partecipare alla campagna di scavo tenutasi a Portus Nel 2013. In this Occasione E Stato Possibile per noi Studenti apprendere le Tecniche e le metodologie dell’indagine archeologica Direttamente sul campo . CI IT Stata dati, infatti, non da solo l’Opportunità di svolgere Tutte le mansioni di ONU archeologo e di comprendere e utilizzare Strumentazioni e tecnologie proprie dello scavo archeologico, ma SOPRATTUTTO di Lavorare a stretto contatto chat con ONU squadra di Professionisti Preparati e Disponibili. Disponibilità offerta Nello spiegare e mostrare a noi Studenti OGNI Aspetto del Lavoro sul campo, con grande pazienza e generosità. il Valore di this Esperienza istruttiva risiede Proprio Nel Fatto Che Si e potuto Toccare con mano la Realtà dello scavo archeologico nella sezione Un ambiente stimolante e Amichevole, Grazie alla Costante Collaborazione con i Professionisti Che vi lavorano. “

“sono stare tre settimane piacevoli. Sento Portus mi ha sviluppata come archeologa e mi ha aperto gli occhi ai diversi settori in cui potrei potenzialmente specializzarmi nel prossimo futuro.”

scavo

Lo scorso luglio ho avuto Il Piacere di partecipare alla campagna di scavo estiva di Portus Portata avanti dall’Università di Southampton In collaborazione con la British School e la Partecipazione di alcuni Studenti provenienti dall’Università degli Studi Roma Tre . Nel 2012 mi era gia capitato di prendere parte al Portus Project, ma quest’anno sono stata resa partecipe di un’esperienza che per me ha rappresentato una vera e propria novità: la Collaborazione con la Field School Organizzata dall’Università di Southampton.

All’inizio, devo ammetterlo, la presenza sullo scavo di ragazzi, più o meno giovani, che non avevano una formazione culturale prettamente archeologica mi lasciava perplessa, tuttavia con il passare dei  giorni ho imparato a conoscere le persone che avevo intorno e ho capito che quando una Field School è organizzata bene, può essere un’esperienza davvero costruttiva, sia per i suoi partecipanti che per chi, come me, studia archeologia e non si aspetta di trovare una tale voglia di imparare il mestiere dell’archeologo da parte di persone che hanno scelto strade diverse.

Grazie ai laboratori di ceramica, di Laser Scanner e di geofisica, all’esperienza sul campo (pala, piccone e trowel alla mano) e alle interessanti e specifiche lezioni, come quella sui carotaggi o quella sui bolli (per citarne solo due ad esempio) e sotto la  guida di persone specializzate nel campo e di chi a Portus lavora da anni, tutti, ma proprio tutti, ragazzi della Field School e non, hanno avuto la possibilità di accrescere le proprie conoscenze, sia umane che culturali.

Le mie impressioni su questa esperienza quindi non possono che essere positive e alimentano la mia voglia di partecipare ancora una volta al Portus Project.”

Disegnare i piani

“Ho passato un tempo veramente fantastico a Portus. Mi ha dato un nuovo interesse per l’archeologia e ho lavorato con persone straordinarie che mi hanno fatto venire voglia di migliorare il mie qualifiche. Sul lato sociale, il progetto è stato un ottimo modo per conoscere persone della mia eta’ che altrimenti non avrei conosciuto, così come le persone provenienti da Italia, America e Australia. Penso che il lavoro e il tempo libero fossero ben bilanciati, nonostante le lunghe giornate di lavoro non ho mai sentito oberati di lavoro e i supervisori erano molto favorevoli e preoccupati per il nostro benessere (assicurandosi che indossassimo abbastanza crema solare e bevessimo abbastanza acqua, ecc). “

Studenti utilizzando Synote di video annotazione

“Penso che questo progetto è davvero ben gestito, e ho avuto un’esperienza fantastica e che ha avuto un enorme impatto positivo sulla mia conoscenza archeologica e sulle mie competenze pratiche. Penso che la combinazione della supervisione e dell’insegnamento misto con il tempo assegnato al lavorare fisico e alla sperimentazione archeologica è brillante, in quanto consente di avere tempo per imparare un abilità specifica per poi metterla in pratica pur essendo sorvegliato. Ho pensato che l’aspetto del MOOC fosse davvero diverso e interessante in cui essere coinvolti e penso che fosse una buona opportunità per gli studenti per partecipare attivamente “.

“Penso che il progetto Portus sia un buon progetto in quanto combina sia l’archeologia fisica e la registrazione dei dati, pur dando anche lezioni informative sui diversi aspetti dell’archeologia.”

helmet cam

“Ho amato il mio tempo a Portus e mi piacerebbe tornare in caso di opportunità.”

“Ho trovato l’esperienza della Field School di Portus davvero interessante ed istruttiva. L’ambiente di lavoro è stato molto stimolante, sia per il mix e la collaborazione fra studenti di varie nazionalità, sia per la bellezza dell’area di scavo. Inoltre il campo era ben organizzato e funzionale all’apprendimento di nuove tecniche e nozioni per gli studenti, grazie, ad esempio, al proponimento di attività volte alla conoscenza di tecnologie (come laser scanning e georadar) non spesso reperibili in una situazione formativa studentesca. Un altro fattore per me determinante per il raggiungimento di un buon apprendimento è stato l’esser stati affiancati a figure professionali preparate e competenti, un team di archeologi che ci ha sempre seguiti e aiutati con pazienza e dedizione. Infine la considero un’esperienza utile al mio percorso di studi e che consiglio vivamente.”

“Mi è piaciuto vedere il Monte Testaccio in quanto era qualcosa che non avrei mai fatto se non fossimo andati in gruppo data la sua posizione a Roma.”

Riempimento nel registro fotografia

“I responsabili del progetto e supervisori erano tutti molto cordiali e pronti a rispondere a qualsiasi domanda che avevo, il che mi ha fatto sentire a mio agio da subito. Mi è piaciuto molto anche partecipando alla creazione del MOOC.”

Le riprese di MOOC

“Nel periodo compreso tra Giugno e Luglio 2013 ci è stata data, a noi studenti di Roma Tre, la possibilità di partecipare alla Field School nella campagna di scavo tenutasi a Portus presso Fiumicino. Le nostre giornate erano suddivise in varie attività volte alla comprensione di una tipica ricerca archeologica sulle varie metodologie di ricerca sul campo. Queste attività prevedevano l’affiancamento a professionisti del settore, in particolare del georadar, del laser scanning e della classificazione e siglatura dei materiali. Quest’ultimo aspetto sulle varie classi dei materiali veniva inoltre approfondito in lezioni teoriche. Il lavoro sul campo prevedeva l’inserimento in gruppi, ognuno operante in un settore diverso dell’area di scavo, formati da studenti provenienti da vari paesi europei e coordinati da figure di archeologi professionisti che si sono resi molto disponibili e che hanno favorito a rendere quest’esperienza molto stimolante ed utile per la nostra formazione professionale.” 

“Il progetto ha funzionato molto bene per aiutare e insegnare agli studenti, sia nel caso avessero partecipato a scavi archeologici in passato o non, come lavorare in gruppo e pensare da un punto di vista archeologico. I nostri supervisori ci hanno sfidato a mantenere le domande archeologiche nella nostra mente tentavamo di scoprire la funzione del sito, e, naturalmente, la preparazione di un quadro di come noi vediamo gli scavi in via di sviluppo nel corso del progetto. “

indagine ERT

“Il progetto è stato incredibile, gestito da persone che veramente curato per l’archeologia rendendolo un’esperienza memorabile.”

“Nel complesso l’esperienza è stata fantastica. Innanzitutto il fatto di essere a Roma e nei dintorni era magnifico e un’opportunità che non avrei mai pensato di ottenere. In secondo luogo, lo scavo è stato effettivamente faticoso ma molto divertente. In terzo luogo, le persone che erano lì erano di eta’ differenti e ho fatto tante amicizie grandiose e durature. In quarto luogo, l’aspetto della valutazione è stato chiaro e ben presentato. “

“L’esperienza del campo-scuola a Portus è stata un unica sorprendente e preziosa occasione d’apprendimento. Il personale è stato cordiale, solidale e professionale e gli studenti hanno lavorato e vissuto insieme benissimo in un posto splendido per tre settimane. lo consiglio a chiunque! “

Video intervista con uno degli studenti del Campo Scuola che viaggiavano dagli Stati Uniti nel 2013.

[width iframe = “441” height = “248” src = “/ / www.youtube.com/embed/nF9reWw_tYs” frameborder = allowFullScreen “0”]

Per saperne di più su come partecipare al campo scuola a Portus siete pregati di contattare Dr Dragana Mladenovic ( D.Mladenovic @ soton.ac.uk ), direttore del campo scuola.