Metodologie

L’estensione e la complessità del sito e del paesaggio circostante Portus richiede un approccio multi-sfaccettato al loro studio. È chiaro che mentre le tecniche di rilievo sono molto utili nel fornire informazioni importanti sulla configurazione spaziale del sito e su certi aspetti della sua complessa sequenza strutturale, i migliori risultati si ottengono quando le tecnologie vengono utilizzate armonicamente. Così, a seguito della prima indagine geofisica condotta sul sito tra il 1998 e il 2004, il team del Portus Project ha applicato, dal 2007, una serie di metodologie di indagine terrestre differenti per valutare la natura dei resti archeologici in associazione al telerilevamento. Allo stesso tempo uno scavo mirato a larga scala ha giocato un ruolo chiave nel chiarire nostra interpretazione di questi risultati fornendo preziose informazioni sulle sequenze strutturali e tecniche di costruzione, nonché grandi quantità di materiale ceramico e ambientale che ci forniscono informazioni sui collegamenti commerciali tra il porto e altre parti del Mediterraneo. Calcoli computazionali sono stati al centro dei tentativi di integrazione dei dati e dell’interpretazione, e per la comunicazione della complessità del sito ad un vasto pubblico.

 

Scattando fotografie all’infrarosso vicino a Portus

Vai a tutti i post taggati con methods

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *